​Elezioni, Alternativa Libera si presenta con 10 Volte Meglio

Il progetto di 10 Volte Meglio per un futuro innovativo per l’Italia sta iniziando a diventare un punto di riferimento per le forze politiche che intendono trasformare il nostro Paese attraverso la competenza, l’efficienza e l’impegno al di fuori dei vecchi partiti. Fondato solo pochi mesi fa e oggi impegnato nel farsi conoscere e nel raccogliere le firme necessarie per presentarsi alle elezioni del 4 marzo, il gruppo ha accolto positivamente la proposta ricevuta da Alternativa Libera, che ha chiesto di candidarsi nelle liste della nuova formazione.

“Siamo felici di proseguire questa avventura insieme agli amici di Alternativa Libera – spiega Andrea Dusi, fondatore e presidente di 10 Volte Meglio – dal momento che condividiamo la stessa visione del futuro e gli stessi valori. Alternativa Libera ci porta in dote la sua preziosa esperienza parlamentare, fondamentale per iniziare subito a lavorare proficuamente, mentre noi daremo il nostro supporto per proseguire le battaglie iniziate nella precedente legislatura”.

Alternativa Libera è nata tre anni fa da un gruppo di deputati eletti con il MoVimento 5 Stelle, “poi lasciato – sottolinea il portavoce Massimo Artini – per l’opacità del metodo decisionale e perché volevamo lavorare in Parlamento senza pregiudizi ideologici e con competenza, per scrivere leggi che potessero realmente migliorare il nostro Paese. Abbiamo operato per innovare il sistema produttivo e liberarlo dalla corruzione, per creare un ambiente imprenditoriale sano, combattendo le lobby e le rendite di posizione. Solo attraverso un’economia pulita ed efficiente l’Italia può tornare a essere un Paese equo e competitivo, dal quale i giovani non vogliano fuggire”.

Tra i temi chiave nel programma di 10 Volte Meglio (i cui candidati sono imprenditori, manager, professionisti e docenti attivi anche nella società e nel sociale) spiccano l’educazione e la cultura, la modernizzazione della macchina statale, le iniziative per dare competitività alle imprese soprattutto nei settori legati alle tecnologie innovative, il rilancio del turismo, la scelta sostenibile nell’energia, nell’ambiente e nei trasporti, la meritocrazia e soprattutto l’obiettivo di far crescere i posti di lavoro qualificati e qualificanti.

“Abbiamo deciso di candidarci con la lista 10 Volte Meglio per non sprecare il lavoro compiuto. Non basta l’onestà per rimettere in moto una nazione: serve una visione innovativa del futuro. Per questo condividiamo il progetto di questo gruppo di giovani molto preparati, che come noi vogliono mettere al servizio dell’Italia le loro competenze per restituire la speranza a un Paese distrutto da una classe politica rapace e impreparata”, conclude Artini.

Condividi

Aggiungi un commento