Sanità, Bechis: “3.000 medici in più non bastano, si assumano anche infermieri”

three blurred figures in medical uniforms walking away in hospital corridor

three blurred figures in medical uniforms walking away in hospital corridor

“La decisione del Governo di assumere 3.000 medici per evitare una condanna da parte di Bruxelles a causa degli eccessivi carichi di lavoro che gravano sui sanitari degli ospedali pubblici italiani potrebbe rivelarsi un boomerang.

Infatti, le imminenti assunzioni serviranno a garantire che i medici dei nostri nosocomi non lavorino più di 48 ore a settimana, con una durata massima dei turni pari a 13 ore. Peccato che così facendo i 3.000 neo assunti non riusciranno a coprire i buchi provocati dall’applicazione della disciplina europea.

Inoltre, il limite della 48 ore di lavoro a settimana deve essere applicato anche agli infermieri, ma di questo il Governo non se ne occupa e non pensa nemmeno a fare nuove assunzioni di questa figura professionale. Per questo, chiedo all’esecutivo di incrementare il numero di medici da assumere e di prevedere incrementi di organico anche per i paramedici”.

Lo afferma la deputata di Alternativa Libera – Possibile in Commissione Affari Sociali, Eleonora Bechis.

Condividi

Aggiungi un commento