Agenzia Entrate, Rizzetto: “Il Ministro Madia avrebbe dovuto prendere provvedimenti per ripristinare la legalità”

#idoneiinlotta“È vergognoso che l’Agenzia delle Entrate sia stata lasciata libera di assegnare posti da dirigente con procedure assolutamente discrezionali e illegittime invece di collocare gli idonei vincitori di concorsi nella Pubblica Amministrazione.
Sono 800 i posti da dirigente assegnati dalla stessa agenzia senza concorso e dichiarati illegittimi dalla Corte Costituzionale. Si tratta di persone senza i requisiti curriculari richiesti.
Abbiamo perciò chiesto al ministro Madia che siano fatte scorrere le graduatorie degli idonei di concorso da dirigente per assegnare i posti vacanti disponibili presso l’Agenzia. Oltre a dare il giusto merito agli idonei, questo consentirebbe di evitare ulteriori costi pubblici per l’espletamento di nuovi concorsi”.
Lo afferma il deputato di Alternativa Libera, Walter Rizzetto, che oggi ha tenuto sul tema un question time.
“La risposta del ministro non è stata soddisfacente perché avrebbe dovuto rassicurare sull’adozione di provvedimenti contro le Agenzie che “regalano” posti da dirigente e avrebbe dovuto garantire lo scorrimento delle graduatorie degli idonei per i posti vacanti. Non ha detto nulla di tutto questo, di fatto negando principi come legalità e meritocrazia”.
Guarda l’intervento e la risposta al Ministro di Walter Rizzetto.

 

Condividi

Aggiungi un commento