Agenzia Entrate, Rizzetto: “Zanetti si desta solo ora. Da sette mesi la sentenza della Consulta viene raggirata”

AgEn“Al sottosegretario Zanetti non conviene più difendere le magagne dell’Agenzia delle Entrate che sto denunciando da tempo, ma voglio ricordargli che sono trascorsi ben sette mesi e nulla ha fatto per far rispettare la sentenza della Corte costituzionale che già aveva indicato una soluzione alla sopravvenuta decadenza dei centinaia di dirigenti”.

Lo afferma Walter Rizzetto, deputato di Alternativa Libera e vicepresidente della Commissione Lavoro, in merito alle recenti dichiarazioni del sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti che fino a luglio ha sostenuto fermamente l’operato dell’Agenzia delle entrate e solo oggi mostra dubbi sulla sua funzionalità.

“Sono ben lieto – prosegue Rizzetto – che Zanetti prenda spunto dal mio lavoro e voglia proporre a Renzi e Padoan l’istituzione di un’area Quadri con figure professionali specializzate per risolvere le criticità dell’Agenzia, così si darebbe attuazione alla mia risoluzione presentata lo scorso settembre e il nostro Paese riparerebbe alle censure del Parlamento europeo per l’assenza di tale area nel settore pubblico”.

Rizzetto conclude evidenziando le colpe di Padoan e Zanetti che hanno permesso anche la recente istituzione di “posizioni organizzative speciali” che secondo l’esponente di Alternativa Libera sono “l’ennesimo e illegittimo strumento per evitare i concorsi pubblici nelle Entrate”.

Condividi

Aggiungi un commento