Banche, Alternativa Libera: “MoVimento 5 Stelle lavori in Parlamento contro esproprio case. No alla violenza”

Grillo ComizioBuongiorno a Beppe Grillo e a tutti i 126 parlamentari del Movimento 5 Stelle, che dopo 21 giorni hanno capito cosa c’era scritto nell’atto del Governo 256 con cui l’Esecutivo vuole passare alle banche la proprietà delle case di coloro che ritardano il pagamento di sette rate del mutuo.

Il gruppo di Alternativa Libera sta combattendo da settimane contro questa norma mostruosa che distruggerà migliaia di famiglie, le quali a causa delle difficoltà economiche non riescono a ripagare puntualmente i prestiti concessi dalle banche.

Adesso, invitiamo il Movimento 5 Stelle, anziché lanciare slogan che incitano alla violenza, a svolgere seriamente il proprio ruolo parlamentare, unendo le forze con tutte le persone che hanno a cuore la tutela di qualsiasi nucleo umano che vive sotto lo stesso tetto, per far capire a Matteo Renzi che con questo decreto sta commettendo un errore pauroso”.

Lo affermano i deputati di Alternativa Libera: Marco Baldassarre, Massimo Artini, Eleonora Bechis, Samuele Segoni e Tancredi Turco.

Condividi

Aggiungi un commento