Bankitalia, Alternativa Libera: “Padoan convochi il CICR per chiarire il ruolo di Visco nell’inchiesta BPS”

BPS“Il ministro dell’Economia, Piercarlo Padoan, dovrebbe convocare immediatamente il Comitato Interministeriale per il Credito e Risparmio (CICR) per chiarire i contorni della vicenda che vede il governatore della Banca d’ItaliaIgnazio Visco, indagato, insieme ad altre sette persone, dalla Procura di Spoleto per corruzione e truffa in merito alla cessione del BPS – Banco Popolare di Spoleto al Banco di Desio e Brianza, autorizzata nel 2014 dai commissari nominati da palazzo Koch.

Nello scorso mese di febbraio il Consiglio di Stato ha annullato sia il commissariamento di BPS, sia quello della Cooperativa Spoleto Crediti e Servizi, per cui sono stati promossi ricorsi da parte dei soci della coop (all’epoca controllante dell’istituto di credito) per l’annullamento degli atti dei commissari, compresa la stessa vendita di BPS.

Visto che la cessione dell’istituto di credito sembra aver generato un grave danno economico per i soci della cooperativa e, secondo quanto denunciato da Carlo Ugolini, presidente di Aspocredit (l’associazione di azionisti della banca), sia avvenuta ignorando la ben più vantaggiosa offerta pervenuta dalla NIT Holding Limited di Hong Kong, presentata sul tavolo degli azionisti prima dell’offerta di Banco di Desio.

Ferme restando le prerogative dei magistrati della Procura di Spoleto, che conducono l’indagine, il CICR, in qualità di organismo con  compiti di alta vigilanza in materia di credito e di tutela del risparmio, dovrebbe far luce sugli aspetti legati a quella che si configura quantomeno come una grave mancanza da parte di Banca d’Italia in termini di vigilanza”.

Lo affermano i deputati di Alternativa Libera, preannunciando la presentazione di un question time al ministro dell’Economia.

Condividi

Aggiungi un commento