Consulenza fiscale a deputati ed ex-deputati: un servizio da 63.400 € pagato dagli italiani

FiscaleCosterà 63.400 euro agli italiani il servizio di “assistenza fiscale e tributaria ai deputati in carica e cessati dal mandato”. È quel che, nero su bianco, viene riportato nell’elenco delle consulenze per il 2016 della Camera dei Deputati.

Cosa vuol dire? Che agli onorevoli (ed anche agli ex-onorevoli) non sarà addebitato neanche un euro per la compilazione della loro dichiarazione dei redditi e, anzi, potranno avvalersi di un supporto tecnico in caso di eventuali contenziosi con il fisco. Il costo della consulenza fornita dai professionisti dello Studio Puoti, Longobardi, Bianchi avrà durata di un anno: dal 2 dicembre 2016 al 1 dicembre 2017.

Alternativa Libera ha denunciato l’ennesimo sberleffo a danno dei contribuenti italiani che, è bene ricordarlo, pagano di tasca propria – e fanno la fila – per avvalersi del servizio erogato dai CAF (Centri di Assistenza Fiscale) e compilare adeguatamente i moduli per la denuncia dei redditi.

La segnalazione è stata raccolta da “Il Giornale”, il quale riporta anche la dichiarazione dei deputati di Alternativa Libera: “È profondamente immorale che, mentre il Paese continua ad arrancare, la Camera regali questi privilegi ai deputati, a spese dei cittadini. Pagare le consulenze fiscali persino agli ex parlamentari rende il tutto ancora più folle. Dovremmo concentrarci su come rendere migliore la vita dei cittadini italiani invece di continuare erogare odiosi privilegi che aumentano il distacco tra le istituzioni e le tante persone che con difficoltà riescono a tirare a campare”.

 

Condividi

Aggiungi un commento