Conti pubblici, Alternativa Libera: Il Governo riferisca sul danno erariale da 4,1 miliardi per derivati Morgan Stanley

 “La contestazione di un danno erariale da 4,1 miliardi fatta dalla Corte dei Conti del Lazio per i derivati stipulati dal ministero dell’Economia con la banca Morgan Stanley è allarmante.

Il governo che è attualmente impegnato nella messa a punto di una manovra correttiva da 3,4 miliardi per rispettare i parametri europei, dovrebbe riferire urgentemente in Parlamento su quanto è stato appena reso noto dal procuratore regionale della Corte dei Conti.

È folle pensare a manovre di aggiustamento che prevedano tagli a servizi mentre il ministero dell’Economia butta miliardi di euro in operazioni su derivati che incontrano pesanti censure da parte della magistratura contabile”.

Lo affermano i deputati di Alternativa Libera: Massimo Artini, Marco Baldassarre, Eleonora Bechis, Samuele Segoni e Tancredi Turco.

Condividi

Nessun commento

Aggiungi un commento