Corruzione: “DDL è un passo in avanti, ma non si capisce boicottaggio altre forze politiche. Solo mera protesta”

CameraAlternativa Libera valuta positivamente il ddl (disegno di legge) anti-corruzione. Si compie, infatti, un passo in avanti sulla strada del contrasto a un fenomeno inaccettabile sul piano dell’etica pubblica e dannoso sul piano economico.

Un provvedimento positivo che si accompagna a quello riguardante la prescrizione, approvato alla Camera la scorsa settimana.

Certo non sfugge che si poteva incidere più radicalmente per perseguire questo reato odioso, che danneggia i cittadini accrescendo la loro sfiducia verso lo Stato, ma è comunque un notevole passo in avanti rispetto a prima.

Tale percorso legislativo, pur con tutti i suoi limiti, è un fattore positivo, che dovrebbe essere completato da una riforma del codice degli appalti, che corregga quei meccanismi che hanno dimostrato di essere dannosi sul piano della trasparenza e della legalità, e da una legge sul conflitto d’interessi.

A queste misure e all’attività svolta dall’Autorità nazionale anti-corruzione, è indispensabile si accompagni, ovviamente, una battaglia culturale e politica.

Appare perciò incomprensibile l’atteggiamento di alcune forze politiche che invocano la giustizia ma poi, per mera protesta, boicottano il provvedimento, appellandosi a confusi sondaggi on-line che, per come sono concepiti, si collocano tra l’ignoranza e il bluff”.

Lo affermano in una nota i deputati e le deputate di Alternativa Libera.

Condividi

Un commento

Aggiungi un commento