Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in C:\inetpub\wwwsites\www.alternativalibera.org\web\wp-content\plugins\siteorigin-panels\inc\styles-admin.php on line 390 Diritti infanzia, Bechis: "Giornata nazionale Infanzia e Adolescenza, ancora molte le violenze a danno dei nostri bambini" - Alternativa Libera

Diritti infanzia, Bechis: “Giornata nazionale Infanzia e Adolescenza, ancora molte le violenze a danno dei nostri bambini”

bimbo_mani_colorateVenerdì 20 novembre si celebra la Giornata nazionale dell’Infanzia e dell’Adolescenza e, in tutta Italia, avranno luogo diverse manifestazioni ed eventi volti a sensibilizzare il pubblico su questo tema.

Il 20 novembre è anche il 26° anniversario dell’approvazione della Convenzione ONU sui diritti dell’Infanzia, il trattato più ratificato della storia, anche dal nostro Paese. Eppure, i bambini continuano a soffrire e a subire le più grandi ingiustizie. Il problema poi assume un’altra forma se si considera che il tutto, molto spesso, avviene per una superficialità di giudizio da parte degli adulti.

Quando si parla di bambini, invece, bisognerebbe fare un passo in più prima di prendere delle decisioni che potrebbero segnare, irreversibilmente, la loro vita.

In Italia non ci sono guerre, è vero, ma molti altri sono i soprusi a cui è destinata la minore età. In un periodo difficile come questo inoltre, con la crisi economica e la disoccupazione alle stelle, aumentano i problemi degli adulti che, automaticamente, si riversano sui bambini.

Allontanamenti dalle famiglie decisi su basi troppo affrettate, ricoveri in case famiglia, dove la vulnerabilità dei bambini diventa una scusa per approfittarsi di loro, piuttosto che una ulteriore motivazione a sostenerli continuamente. Per non parlare, ancora, di violenza fisica e psicologica a loro danno, che può avviene sia fuori che dentro la famiglia di origine. Di aspetti critici che accompagnano il tema dell’Infanzia e dell’Adolescenza ne esistono molti.

Sono molte le relazioni e gli studi su cui ONLUS, società civile e anche io, come membro della Bicamerale Infanzia e Adolescenza, stiamo studiando per portare avanti degli interventi consistenti che tutelino e monitorino la nostra gioventù.

I minori di oggi sono il futuro di domani e, quando si vuole parlare di Infanzia in maniera seria, deve essere questo il presupposto da cui partire.

Condividi

Aggiungi un commento