Fisco, Mucci: “Insoddisfatti dalla risposta del ministro Padoan”

Mara MucciLa risposta del ministro Padoan ci lascia profondamente insoddisfatti perché, al contrario di quanto da lui sostenuto, ci sono valide ragioni tecniche per posticipare al 30 settembre la presentazione del modello 770, che comunque sarebbe meglio eliminare.

I nuovi adempimenti introdotti, insieme alle scadenze eccessivamente ravvicinate, rischiano di danneggiare i cittadini. L’ha sottolineato anche l’Associazione Nazionale Commercialisti che, il 26 giugno, ha inviato una lettera al ministro per rivolgere proprio questa richiesta“.

Lo afferma Mara Mucci, deputata di Alternativa Libera, commentando la risposta ricevuta alla sua interrogazione sulle iniziative in materia di semplificazione fiscale, in particolare in riferimento alla presentazione del modello 770 semplificato.

Secondo la Mucci: “La vera necessità è quella di realizzare la soppressione o l’accorpamento degli adempimenti fiscali, come da tempo richiesto dai cittadini, dalle imprese e dalle associazioni di categoria.

Le politiche di semplificazione rappresentano un fattore cruciale per la competitività e lo sviluppo del Paese, in ogni suo settore produttivo e commerciale, nonché per il pieno godimento dei diritti di cittadinanza”.

Condividi

Aggiungi un commento