TAP, Alternativa Libera: Il gasdotto non risolve i problemi del Sud, ma li aggrava

“Ieri il Consiglio di Stato ha dato il via libera alla costruzione del gasdotto TAP e oggi sono iniziate le cariche delle forze dell’ordine contro i manifestanti che si oppongono alla realizzazione di un progetto tanto inutile quanto dannoso.

Le responsabilità politiche in questa vicenda sono enormi a cominciare dal fatto che si spenderanno miliardi di euro per la costruzione di un infrastruttura che non avrà alcuna ricaduta positiva per il territorio, con quegli stessi soldi si sarebbe potuta portare la banda larga in tutto il meridione, e tale scelta avrebbe potuto certamente favorire la crescita del Mezzogiorno.

Ma anzi, si peggiorano le condizioni di quelle zone, visto che si continua a scegliere di rovinare il territorio, estirpando nuove piante di ulivo in una regione che ha già visto decimate dalla xylella le sue piantagioni.

Chiediamo al governo di venire immediatamente in Aula a riferire su quanto sta succedendo nelle zone interessate dalla costruzione del TAP”.

Lo affermano i deputati di Alternativa Libera: Marco Baldassarre, Massimo Artini, Eleonora Bechis, Samuele Segoni e Tancredi Turco.​

Condividi

Aggiungi un commento