INPS, Baldassarre: Dopo tre anni, finalmente la Camera discute la riforma della governance​

“Sono soddisfatto che la commissione Lavoro della Camera abbia finalmente calendarizzato la mia proposta di legge sulla riforma della governance di INPS e INAIL, in abbinamento ad altre proposte di legge sullo stesso tema.

Reintrodurre il consiglio di amministrazione e impedire doppi e tripli incarichi per i membri degli organi direttivi e di controllo degli enti previdenziali e assicurativi sono alcuni dei punti salienti della proposta di legge che ho presentato nel marzo 2014 e che delega il Governo al riordino degli organi collegiali territoriali dell’INPS.

L’obiettivo è quello di stabilire un nuovo modello di amministrazione di INPS e INAIL per garantire una gestione equilibrata, trasparente, collegiale ed esente da conflitti di interessi di qualsiasi natura e aumentare l’efficacia del sistema di controllo posto in essere dagli organi preposti. In passato abbiamo visto ‘imperatori’ dirigere l’INPS a proprio piacimento. Dopo aver chiesto e ottenuto nel 2014 le dimissioni dall’ente di uno di essi, Antonio Mastrapasqua, adesso è arrivata l’ora di restituire all’Istituto la trasparenza che merita.

Mi rammarico del fatto che si sia arrivati così tardi alla calendarizzazione di una riforma più volte auspicata dai ministri del lavoro degli ultimi tre governi, ma adesso che siamo arrivati al dunque ciò che conta è avviare una seria discussione parlamentare che conduca rapidamente ad una riforma delle strutture organizzative dei due enti”.

Lo afferma Marco Baldassarre, deputato di Alternativa Libera e membro della commissione Lavoro di Montecitorio.

Condividi

Aggiungi un commento