Legge elettorale, Alternativa Libera: La nostra denuncia dell’inciucio fra M5S e PD ha fatto saltare l’accordo

“Già nei giorni scorsi i gruppi parlamentari del Movimento 5 Stelle stavano per esplodere, a causa della mancata introduzione delle preferenze nella legge elettorale scritta da Di Maio e Toninelli insieme al Partito Democratico e a Forza Italia.

Ieri, dopo la conferenza stampa in cui abbiamo denunciato come la legge elettorale portata avanti dai grillini con il PD e con Forza Italia fosse la negazione di quanto predicato da Grillo a partire dal 2007, la situazione è precipitata.

Prima si sono riuniti tutti i parlamentari del Movimento e poi Grillo ha detto che avrebbe sottoposto, nuovamente, la legge elettorale al voto del blog. Finalmente questa mattina è naufragata la legge che toglieva agli italiani la possibilità di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento.

Siamo fieri di essere riusciti a bloccare questo inciucio che vedeva il 5 Stelle nella posizione di sodale di Renzi e Berlusconi”.

Lo affermano i deputati di Alternativa Libera: Massimo Artini, Marco Baldassarre, Eleonora Bechis, Samuele Segoni e Tancredi Turco.

Condividi

Aggiungi un commento