M5S, Alternativa Libera: Rousseau? Una grossa presa in giro, una truffa. Alla fine decide solo Grillo

“Se l’obiettivo è far diventare il M5S la barzelletta del Parlamento Europeo, siete sulla strada giusta.

A cosa serve gonfiare il petto d’orgoglio per lo sbarco a Strasburgo di un sistema di presunta e-democracy, quando poi qualcuno può cambiare le carte in tavola con un post? Come possono le persone fidarsi di un movimento che sostiene di praticare la democrazia diretta, consentendo ai cittadini di decidere i propri rappresentanti on-line, quando poi la loro scelta è ribaltata da una decisione di Grillo?

A questo punto è legittimo pensare che le proposte votate dai cittadini possono subire la stessa sorte di un candidato poco gradito e venire sostituite con quelle più affini agli interessi o ai capricci del garante o di chi, insieme a lui, chiuso in una stanza, decide la linea.

Come possono fidarsi i cittadini se al loro voto on-line (per altro non certificato) non viene attribuito nessun valore? Questa non è democrazia diretta e elettronica, questa è solo una colossale presa in giro e una truffa.

Tutto ciò che voi avete tradito, Alternativa Libera lo sta realizzando”.

Lo affermano i deputati di Alternativa Libera: Massimo Artini, Marco Baldassarre, Eleonora Bechis, Samuele Segoni e Tancredi Turco.

Condividi

Aggiungi un commento