Maltempo, Segoni: “Il disastro di Olbia sia monito per tutti. Si accertino reali responsabilità”

Olbia“A Olbia c’è stato l’ennesimo scacco al buonsenso. Sembra che il ponte sia stato ricostruito tale e quale perché i fondi della Protezione Civile per le emergenze riguardavano esclusivamente il ripristino e non la messa in sicurezza. Se le cose sono andate così, c’è un evidente problema e mi auguro che le responsabilità siano accertate al più presto”.

Lo dice in una nota Samuele Segoni, deputato di Alternativa Libera e membro della Commissione Ambiente. Geologo, nonché promotore di due progetti di legge contro il dissesto idrogeologico, Segoni spiega: “Quanto accaduto è totalmente insensato e grave, sono trascorsi solo due anni dall’assurda alluvione di Olbia ed è una follia pensare che sarebbe potuto accadere di nuovo quando nella legge di Stabilità 2014 con l’approvazione di un mio emendamento, avevo subordinato le ricostruzioni alla messa in sicurezza”.

“Quello che si è verificato ad Olbia deve essere da monito per tutte le autorità a impegnarsi concretamente contro la cementificazione, l’abusivismo edilizio e l’urbanizzazione selvaggia. Solo con un’accorta politica di pianificazione territoriale si potranno evitare nuove tragedie. Per questo presenterò un’interrogazione alla Camera dei Deputati per fare accertare le reali responsabilità”, conclude Segoni chiedendo di riaprire il dibattito sulla proposta di legge di cui è primo firmatario (AC1233) e ferma in commissione Bilancio in cui sono previste disposizioni che escludono le spese sostenute per mitigare il rischio idrogeologico dal patto di stabilità.

Condividi

Aggiungi un commento