Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in C:\inetpub\wwwsites\www.alternativalibera.org\web\wp-content\plugins\siteorigin-panels\inc\styles-admin.php on line 390 Pensioni, esodati ed opzione donna, le interviste di Rizzetto

Pensioni, esodati ed opzione donna: le interviste di Walter Rizzetto

Walter dettaglioProsegue l’impegno di Walter Rizzetto, vicepresidente della Commissione Lavoro alla Camera dei Deputati, su temi di stringente attualità: pensioni, esodati ed opzione donna.

Da lungo tempo il deputato di Alternativa Libera si sta impegnando per tutelare le istanze di coloro che, alla luce delle novità apportate dalla Legge di Stabilità promossa dal governo Renzi, rischiano di rimandare la propria pensione dopo 40 anni di contributi.

Di questo se n’è parlato ampiamente in tre interviste rilasciate alle testate giornalistiche Blasting News Il Sussidiario. Questi sono alcuni dei passaggi salienti delle interviste che potrete anche consultare in versione completa cliccando sui relativi link.

Flessibilità in uscita – La proposta è semplice: raggiungere un prepensionamento senza particolari penalizzazioni su base volontaria, età anagrafica e contributi devono per l’appunto quotare 100 (per esempio, 60 anni e 40 di contributi) senza depauperamento di parte dell’assegno mensile. Più contributi ho versato, prima vado in pensione e questo va a dare una mano a lavoratori precoci, quelli che hanno iniziato giovani a lavorare e pagare.Trovo inaccettabile che dopo 40 anni di contributi, ad esempio, non si possa giustamente riposare (leggi l’intervista completa su Blasting News).

Opzione donna – Rassicurazioni per le nate nel IV trimestre 58 giungono anche da Damiano che si è confrontato con alcune rappresentanti del Comitato Opzione donna nell’incontro tenutosi a Torino il 9/11 al circolo 1 dove l’onorevole ha parlato di pensioni. In tale occasione il Presidente della Commissione Lavoro ha ribadito che la madre di tutte le battaglie resta l’estensione del regime sperimentale alle nate nell’ultimo trimestre, attualmente escluse dal ‘cavillo’ dell’aspettativa di vita che va eliminato. Insomma, la risoluzione di questa ingiustizia parrebbe sempre più vicina, mentre meno certe parrebbero, invece, le sorti delle lavoratrici che chiedono la proroga al 2018 (leggi l’intervista completa su Blasting News).

Riforma Pensioni 2015 – Il mix tra Boeri e Damiano che può aiutare gli italiani (leggi l’intervista completa su Il Sussidiario)

Condividi

Aggiungi un commento