Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in C:\inetpub\wwwsites\www.alternativalibera.org\web\wp-content\plugins\siteorigin-panels\inc\styles-admin.php on line 390 Resto al Sud – Opportunità per Siracusa - Alternativa Libera

Resto al Sud – Opportunità per Siracusa

Le statistiche sono spesso impietose e indicano come ormai cronica la disponibilità di posti di lavoro nel Sud Italia. La possibilità di poter sfruttare i limitati provvedimenti legislativi messi in campo dai governi negli anni non può essere bloccata solo per motivazioni meramente di parte. Per questo motivo sviluppare l’imprenditoria giovanile e il recupero di aree agricole abbandonate è fondamentale: Alternativa Libera – Siracusa chiede al Comune di Siracusa di attivarsi per sfruttare al meglio le disposizioni del DL 91 del 20 giugno 2017, sfruttando al meglio le possibilità per migliorare la capacità di sviluppare attività imprenditoriale nella nostra città.
In particolare ci vogliamo riferire ai seguenti articoli:

Art. 1
Misura a favore dei giovani imprenditori nel Mezzogiorno,  denominata «Resto al Sud»

Si tratta di un finanziamento sino a 40.000€ di cui il 35% a fondo perduto e il 65% da restituire a tasso zero in 8 anni. A garanzia il Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese (PMI).

Art. 2
Misure e interventi finanziari a favore dell’imprenditoria giovanile in agricoltura e
di promozione delle filiere del Mezzogiorno

Al fine di estendere la misura “Resto al Sud” alle imprese agricole, ai medesimi soggetti può essere concesso, in alternativa ai mutui agevolati di cui al periodo precedente, un contributo a fondo perduto fino al 35 per cento della spesa ammissibile nonché mutui agevolati, a un tasso pari a zero, di importo non superiore al 60 per cento della spesa ammissibile.

Art. 3
Banca delle terre abbandonate o incolte e misure per la valorizzazione dei beni non utilizzati

Per rafforzare le opportunità occupazionali e di reddito dei giovani è individuata in via sperimentale la seguente procedura di valorizzazione di terreni abbandonati o incolti e di beni immobili in stato di abbandono. Il comune provvederà a ad   una   ricognizione complessiva dei beni immobili, aggiornandola con cadenza annuale e pubblicandola sul sito istituzionale. I beni possono essere dati in concessione, per un periodo non superiore a nove anni rinnovabile una sola volta, ai soggetti che, al momento della presentazione della domanda, risultino avere un’età compresa tra i 18 e i 40 anni, previa presentazione di un progetto volto alla valorizzazione e all’utilizzo del bene.

Art. 4 e 5
Istituzione di zone economiche speciali – ZES – Benefici fiscali  e semplificazioni

Al fine di favorire la creazione di condizioni favorevoli in termini economici, finanziari e amministrativi, che consentano lo sviluppo, in alcune aree del Paese, delle imprese gia’ operanti, nonche’ l’insediamento di nuove imprese in dette  aree, sono disciplinate le procedure, le condizioni e le modalita’ per l’istituzione di una Zona economica speciale, di seguito denominata «ZES».

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/06/20/17G00110/sg

Il comune convochi gli ordini dei consulenti del lavoro e dei commercialisti incentivando la conoscenza degli strumenti forniti da tale Decreto Legge, così da incrementare il numero delle aziende siracusane.

E’ una opportuna una campagna di informazione in cui noi siamo disponibili a fare la nostra parte, non solo su Siracusa ma in tutte le realtà di Alternativa Libera nel Sud d’Italia.

Condividi

Aggiungi un commento