Rizzetto scrive al Sindaco Marino: “Necessario tutelare i lavoratori di Roma Multiservizi”

Foto Daniele Leone / LaPresse 17-06-2014 Roma, ItaliaCronaca Protesta della Romana multiservizi contro il licenziamento dei lavoratori, Campidoglionella foto: momenti della protesta

Una lettera al Sindaco Marino per chiedere immediati provvedimenti a tutela dei lavoratori della Roma Multiservizi è stata inviata dal vicepresidente della Commissione Lavoro, Walter Rizzetto.

Il deputato di Alternativa Libera spiega: “48 dipendenti sono stati licenziati e ben 3.600 rischiano il posto di lavoro, in violazione del piano di riequilibrio che prevedeva la loro salvaguardia. Per questo, gli stessi dipendenti hanno impugnato dinanzi al Giudice del Lavoro gli illegittimi licenziamenti.

Ad oggi – ricorda Rizzetto – non è servito nemmeno invocare la legge 147/2013 per disporre la mobilità interaziendale, considerando le varie società di Roma Capitale. L’applicazione di tale normativa, invece, avrebbe salvaguardato questi lavoratori”.

Secondo Rizzetto: “Desta amarezza il silenzio dell’amministrazione comunale, la quale non ha risposto nemmeno alla richiesta di chiarimenti arrivata dalla Presidenza del Consiglio, informata sulla vicenda.

Preoccupa, poi, il destino degli altri 3.600 dipendenti: è stata infatti bandita una gara d’appalto per quanto riguarda i servizi che, attualmente, vengono offerti da Multiservizi nelle scuole. Un appalto – conclude – che deve essere bloccato, anche perché sembra coinvolgere gli interessi di Buzzi e Carminati, notoriamente implicati nell’inchiesta Mafia Capitale”.

Sempre Rizzetto ha inviato una lettera anche al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio De Vincenti per l’apertura urgente di un tavolo di concertazione.

Condividi

Aggiungi un commento