Svimez, AL: “Renzi azzeri tasse sul lavoro con legalizzazione droghe leggere e prostituzione”

Logo SvimezIl rapporto Svimez certifica il pessimo stato di salute del Sud e parla di un rischio di sottosviluppo permanente.

Il Parlamento inizi subito a lavorare per azzerare tasse e contributi a carico delle imprese e dei lavoratori sui redditi da lavoro fino a 12.000 euro l’anno lordi.

La misura può essere applicata all’intero territorio nazionale e non solo al Mezzogiorno e il costo dell’operazione, per tutta l’Italia, può essere coperto con le risorse provenienti dalla legalizzazione della prostituzione (2 miliardi annui di gettito) e delle droghe leggere (8 miliardi annui di gettito).

È una follia lasciare in mano alla criminalità questi mercati, togliamo i soldi alle mafie e usiamoli per aiutare cittadini e imprese. Il Parlamento faccia ciò per cui è pagato e decida di legiferare per risolvere i problemi del paese visto che non si può vivere di soli tagli.

Chiediamo al presidente del Consiglio Matteo Renzi di dimostrare concretamente che tiene agli italiani e alle sue imprese adottando tale misura. Per questa battaglia, Alternativa Libera, gli garantirà il suo sostegno”.

Lo afferma Sebastiano Barbanti, deputato di Alternativa Libera e membro della commissione Finanze della Camera.

Condividi

Aggiungi un commento