Terzo settore, Bechis: “Aprire un’azienda sarà come aprire una ONLUS”

3SAlternativa Libera ha scelto l’astensione, sperando che ci siano margini di miglioramento in fase di decretazione attuativa, perché il provvedimento di riforma del terzo settore è una delega in bianco al Governo e conferma, ancora una volta, lo svuotamento del Parlamento”.

Lo afferma Eleonora Bechis, deputata di AL e membro della Commissione Affari Sociali, che aggiunge: “Potremmo mai soffocare il business dell’impresa sociale? Nel nostro asfittico mercato potrebbe essere una boccata d’aria fresca: meno burocrazia, meno tasse, meno tutele e un ‘diverso’ concetto di concorrenza. Dovremmo chiederci, però, che senso avrà, da domani, aprire un’azienda quando, per fare le stesse cose, si potrà aprire una ONLUS.

Qualcuno potrebbe eccepire che è già così, basta saperlo fare, muoversi sul filo del rasoio. Allora sarebbe stato più opportuno snellire subito il mercato profit, abbassando le tasse, eliminando adempimenti bizantini e velocizzando i tempi biblici. Certo, si tratta di misure che impegnano e richiedono tempo. Lo stesso tempo che non si ha più a disposizione. Dunque meglio creare un nuovo mercato e vedere come va”.

Condividi

Aggiungi un commento