Giustizia, Turco: Presentata una proposta di legge che facilita il recupero dei compensi ai professionisti. Previsti benefici per il fisco

Alternativa Libera ha presentato una proposta di legge, a prima firma Tancredi Turco, per facilitare il recupero dei crediti relativi ai compensi dei professionisti fino a 5.000 euro.

“Si tratta di un principio di tutela del lavoro, che non deve essere ostacolato da oneri di natura economica. Molto spesso, i professionisti, in questa lunga e duratura crisi economica, si vedono negare i compensi per l’attività svolta da parte dei loro clienti, soprattutto per compensi di basso valore che spesso non giustificano il pagamento delle onerose spese in marche da bollo e contributo unificato per intraprendere il recupero forzoso del credito.

Il professionista non incassa e visti i costi che dovrebbe sostenere per il recupero del credito, non inizia nemmeno il recupero, considerando questi crediti come passività. Questo a sua volta si tramuta in un minor gettito fiscale, principalmente IVA e IRPEF e ritenuta d’acconto, per lo Stato”, spiega Tancredi Turco.

“Abbattendo i costi del recupero – sottolinea il deputato di Alternativa Libera – questi importi andrebbero ad aumentare il patrimonio fiscalmente imponibile del professionista stesso, realizzando un beneficio alla fiscalità generale creando un ritorno positivo su tutto il sistema statale”.

“Anche l’ambito del sistema giustizia ne trarrebbe giovamento, in quanto, l’esenzione iniziale di alcune spese, alla fine del procedimento si trasformerà in un incasso comunque di una parte di imposte che ad oggi invece non possono essere richieste”, conclude Turco.

Condividi

Aggiungi un commento