Vitalizi, poniamo fine al privilegio

Alternativa Libera conduce fin da quando è nata, dal gennaio 2015, una battaglia contro i privilegi di cui godono i parlamentari in materia di stipendi e pensioni, con l’obiettivo di ridurre i costi della politica.

Per mesi abbiamo chiesto l’adeguamento dei coefficienti di trasformazione delle pensioni dei deputati a quelli usati dall’INPS per pagare le pensioni dei “cittadini normali”. Lo scorso 20 aprile siamo riusciti finalmente a portare a casa un primo risultato: l’ufficio di presidenza della Camera dei Deputati ha equiparato i coefficienti di trasformazione come avevamo chiesto. Grazie a questo provvedimento, i soldi pubblici che, è sempre bene ricordarlo, provengono dalle nostre tasse, non verranno più utilizzati per “gonfiare” ulteriormente le già ricche pensioni dei parlamentari.

Un primo singolo successo non pone fine alla nostra battaglia, ma dà ad essa nuovo slancio. Il prossimo obiettivo è che le pensioni degli ex-parlamentari, già in pagamento, vengano adeguate al sistema contributivo. Nell’impossibilità di eliminare i vitalizi pregressi, vorremmo che venissero previsti dei meccanismi di super-tassazione che riducano le ancora troppe disparità di trattamento previdenziale tra deputati e comuni cittadini. Allo stesso modo, da mesi denunciamo le norme sulla reversibilità delle pensioni dei deputati e dei senatori, che sono erogate con particolare generosità ad una platea di soggetti che in casi normali non avrebbero alcun diritto a percepire tali assegni.

È per questo che siamo lieti di sposare la campagna lanciata dal Fatto Quotidiano su Change.org per spingere gli Uffici di presidenza di Montecitorio e Palazzo Madama, attraverso l’emanazione di un nuovo regolamento, a eliminare una volta per tutte le ingiustificate posizioni di rendita maturate dagli ex parlamentari prima della riforma del 2012 e quelle che, anche dopo quest’ultimo intervento, sono rimaste praticamente inalterate.

Firma qui la petizione e aiutaci a diffonderla

Condividi

Aggiungi un commento